Archive for the ‘arte’ Category

h1

Il mistero del poeta

4 marzo 2012
Annunci
h1

Pollock cacio e pepe

22 febbraio 2012

Mostra Guggenheim Roma: "Numero 18" di Pollok

In questo ponte carnavalesco, ho trascorso una mattinata al Palazzo delle Esposizioni dove ho visitato una mostra bella e ben ambientata, dal titolo il Guggenheim l’avanguardia americana 1945-1980

Peggy Guggenheim con la sua sapienza e  l’occhio lungo, raccolse i lavori di artisti che cercavano nell’America la libertà di sentirsi turbati dalla guerra e  dell’arte, e che esploravano mondi nuovi, non solo metaforicamente

E’ stata una fortuna avere a disposizione per la propria anima queste opere. Le rincorrevo da un pò,  mancavano alla mia passione, sarei dovuta andare in America, il che, per ora,  la vedo difficile.

Una prima impressione (espressionismo astratto 🙂 ) è l’accostamento da ossimoro di opere astratte esposte in locali che “riproducono”  il classicismo. Un affronto per colui che fece costruire questo freddo e buio palazzone, con colonne imponenti e lunghi scaloni .

Tanto per dire come passa il tempo; e mai quando fu costruito si sarebbe immaginato che avrebbe un giorno ospitato quest’arte degenerata.

Il tempo passa e per fortuna.

In mostra era collocata anche un’opera di Hueber, sul passaggio del tempo, davvero sorprendente.

Ma il mio preferito è Pollock. I suoi lavori sembrano improvvisati, ma basta soffermarsi un pò  per capire l’armonia, l’ equilibrio, la ricerca: dei colori, dei segni, del gesto.

Ho girovagato nell’ordine così poco astratto 🙂 in cui sono suddivise le opere.

Silenzio e sorrisi; che è bello ritrovarsi tra persone che pagano per riempirsi gli occhi di bellezza e intelligenza.

Alla visita  ho invitato una amica che di arte non è proprio una estimatrice, ma che ha gradito, anche perchè io ero così entusiasta che devo averle trasmesso il mio appassionato interesse; e spiegavo, parlavo, rispiegavo, e devo esserle sembrata un pò esaltata.

La riflessione finale è stata che dal dolore nasce sempre una costruzione positiva: di parole, musica, o colori. In questo caso anche di nuova forma.

Per cui, ora, mi aspetto un esplosione di giovani artisti italiani che manifestano questa crisi disastrosa, (Roma l’ho trovata sporca, triste, opaca, grigia, un suk arabo: confusione e rumori).

Poi io e la mia amica siamo andate a mangiarci due tonnarelli cacio e pepe al Rione Monti e ci siamo raccontate la vita.

Stamani mentre andavo al lavoro e ripensavo alle emozioni (non solo del cacio e pepe), mi sono sentita una ragazza fortunata e mi è venuto spontaneo cantare.

 

 

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.