h1

Aintrus

9 dicembre 2012

mare inverno 2012 009Dall’interno, attraverso i vetri, l’inverno che è arrivato fa meno paura.

 

Mi sento al sicuro circondata dalle cose che mi piacciono, che mi interessano.

 

 E fuori può tirare forte il vento dal nord, gelido e mortifero, che a me non importa. Controllo che i ciclamini resistano.

 

Può succedere che un fantasma putrescente voglia tornare a occupare ogni spazio e ogni mente, a me non importa.

 

Io sto.

 

Che io aspetto che ritorni primavera.

 

Entriamo in letargo, io e il mio tartarugo, ci chiudiamo al calduccio degli affari nostri, ci ripieghiamo per un po, giusto il tempo di riprenderci da questi attacchi insensati che scompigliano i capelli e le menti.

 

Per ricominciare.

 

Advertisements

3 commenti

  1. sì, Frà, ma che vuol dire il titolo del post: “Aintrus”? Ho scritto “aintrus” su Google e la prima voce che esce in testa alle altre mi riporta al tuo blog…provare per credere…


  2. Ciao Bar.
    Veramente si dovrebbe scrivere “a intrus”.
    E’ lingua sarda
    significa DENTRO

    E’ una foto della finestra della mia cucina.
    Ora che anche qui è arrivato il gelo (in tutti i sensi), al calduccio si sta bene.

    Anche se sembra che occorra passare le festività all’erta… e consumando scarpe. 🙂


  3. “E’ una foto della finestra della mia cucina”.

    Questo lo avevo capito, Frà. Bella (la finestra e pure la cucina). 🙂



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: