h1

I nostri Supermarii

29 giugno 2012

Quelli col dente avvelenato ovviamente sono Grillo e Travaglio….

Che qualche volta succede che possiamo dirci orgogliosi di essere italiani:

– quando Mario esce dalla sala riunioni, all’alba fresco come una rosa, e dichiara “sono orgoglioso che abbiamo vinto” , leccandosi i baffi e senza un capello fuori posto, come se non avesse passato una notte a minacciare i tedeschi di rovinargli lo spread… sbattendo i pugni sul tavolo. Lui sempre così compito e gentile.

– quando Mario dopo essersi messo in posa come un coatto qualsiasi, si mette la mano sul cuore e va dalla Mamma, a farsi accarezzare come un pulcino emozionato, dopo aver segnato i goal più belli (grazie anche a quel saggio di cazzano 🙂 e il montolivo fragilino),  da venti anni a questa parte. Lui sempre così bullo e sbruffone.

E ora VAMOS e SUERTE. 🙂

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: