h1

Stile e sacrifici

18 novembre 2011

Causa malattia stagionale mi sono goduta tutte le sedute del Parlamento: Senato e Montecitorio e ne vengo fuori corroborata.
Ho ancora un pò di tossetta fastidiosa ma…

Siamo entrati proprio in un'altra epoca.

E fanno pena i leghisti che per liberarsi dall'abbraccio mortale del nano, si arroccano e cercano di restare maleducati, come castelli (non merita la maiuscola), o quella sguaiata della rosi mauro che sembra uscita dalla fiaba di Cenerentola (la matrigna invidiosa e cattiva), con annessa gomma da masticare che la fa sembrare una mucca nervosa.

Che stile nel governo Monti: tacchi bassi e compostezza, discrezione e ironia.

Sparite le rosse e le brune inutili e costose. Le piccolette che si fanno chiamare troiette come se niente fosse.

E che ironia, che sottigliezza, nemmeno tanto nascosta, sulla situazione presente e passata.

Monti costringe a ringoiare al nano quel "staccheremo la spina", perchè anche lui deve essersene accorto dello  squallore del suo governo, della pochezza dei suoi servi e delle sue "bambine".

Della differenza tra la seta e la lana.

Della capacità dell'umiltà, della verità responsabile, che stupiscono tutti, anche gente come Gasparri che ha cercato lo scontro e non ci è riuscito. (doveva essersi preparato il discorso prima).

Solo lo scilipoti poverino, si è visto sfilare sotto il naso l'acconto per la nuova villetta con piscina.

E non m'importa se sono anziani. E' giusto che intervengano le persone sagge e capaci, in famiglia quando ci sono guai e problemi da risolvere.

Se te li chiede Monti i sacrifici, non dico che lo fai con piacere (sempre sacrifici sono), ma almeno sai che è una persona capace e onesta.

Già!

Speriamo che tra i ministri non ci siano uomini deboli e fragili, quelli che si abituano ai privilegi, come Martino o De Lorenzo che erano tecnici.

E poi questa cosa delle elitè… questa pollemica con Passera, Travaglio ieri a "servizio pubblico" ha toppato, mentre Tosi ha fatto un figurone.
Elitè Riccardi? Colui che non ci ha fatto sprofondare nella vergogna mondiale, perchè è l'unico che si occupa dei poveri, dei fragili, degli abbandonati con la Comunità di S.Egidio?
Altro che Caritas.

Ecco l'unica cosa è tutta questa cattolicità, che io al cardinal ruini e delle sue amicizie con i nani e le ballerine avrei qualcosina da sussurrargli da vicino-vicino.

Meglio Monti che Renzi. Monti a palazzo Grazioli non è voluto entrare. Renzi è andato addirittura ad Arcore.

Benvengano i vecchi stilosi che i giovani vanitosi.

Advertisements

6 commenti

  1. "Della differenza tra la seta e la lana."
    come sei fine frà.. si poteva dire anche la differenza tra il risotto e la merda ..
    L'ho trovato pure io fine e pacato. Senza quel vizietto che avevano preso tutti ultimamente di dare colpe e a sminuire gli altri per apparire meglio loro. A volte non serve. Basta essere sicuro di quel che dici. E lui lo sembrava.
    Ha parlato poco del suo predecessore, e di più dei propositi futuri. Poi bisogna vedere se lo farà o se glielo faranno fare..
    Mi è piaciuta la menzione sull'aiuto alle donne che lavorano, e per le pensioni a seconda del tipo di lavoro che si fa.
    Certo che dovremo fare sacrifici, non puo' arrivare uno e dire: adesso vi leviamo tutti le tasse, che tanto la crisi non c'è, perchè andate tutti al mare d'estate.
    Monti (già lo chiamano Supermario), mi ha dato una buona impressione. Di uno concentrato più su quello che c'è da fare che sulla sua immagine.
    Sì, vero sono tutti anziani, ma gli anziani in altre società, e in altre culture sono rispettati come portatori di saggezza ed esperienza. Ho speranza.. è già qualcosa.


  2. Il Governo (per fortuna) è cambiato, andrebbe cambiato anche questo Parlamento (che lo tiene attaccato ad un filo).


  3. Questa chicca me l'ha segnalata un collega.

    http://www.video.mediaset.it/video/iene/full/261318/puntata-del-16-novembre.html

    E' l'ultima puntata delle "Iene" del 16 novembre.Purtroppo, non si può portare avanti il player e bisogna farla scorrere tutta (dura oltre due ore e mezza).

    Il punto che mi interessava trovare e vedere sta alla fine (ore 2.30/2.39). E' un'intervista ad alcuni parlamentari nei pressi di Montecitorio.

    L'intervistatrice chiede agli onorevoli deputati se sanno cos'è lo "spread", il "rating", il "deficit", tutti termini che, in momenti di crisi economica come questi, si sentono ripetere alla televisione ogni giorno. Sarebbe normale aspettarsi che i nostri parlamentari, deputati da noi eletti come nostri rappresentanti a risolvere la crisi economica, sappiano di che cosa stiamo parlando…

    La più bella intervista (secondo me) è quella all'on. Angelo Cera (sindaco di San Marco in Lamis, in forza all'UDC di Casini) che, quando gli chiedono se conosce la "il rating che viene dato da Standard & Poor's", dice: "Non conosco l'inglese, io parlo solo italiano"…

    ma quello manco l'italiano conosce aòòò!!!


  4. che cojoni, si vede che non hanno mai avuto bisogno di chiedere un mutuo..beati loro! Lo spread lo so pure io cos'è.
    Dall'inglese "spread" = "allargare". Cioè tu allarghi e gli altri ZACCC!!


  5. A me pare che certi figuri ce li meritiamo.
    Bastava vedere il nome del nano sulla scheda e giù croci come se piovesse. Nessuno si chiedeva se erano in grado di pensare…

    Io se penso che la sinistra ha candidato Calearo ancora mi sento male…

    Gli italiani hanno l'animo da fancazzisti, si devono "riposare", distrarre, divertirsi, giocare… avere poche responsabilità.
    Monti li ha fatti neri tutti e 630 quando gli ha detto che non era educativo, perchè c'erano ragazzini di scuola, affermare che la colpa era dell'euro, della merkel, della crisi, della francia. Bisognava prima assumersi le responsabilità e poi ….
    E mi sono messa a pensare che responsabilità avevo io?
    Mah, forse che dopo una esperienza poco piacevole nel paese in cui abito, mi sono allontanata dalla politica?
    Dovevo resistere?

    Evvabbè, ma quando è troppo è troppo…
    e qui da me la sx… fa pena!
    In un paesino di poche anime tre liste di sx. Ma si può!!!!!


  6. mi fa piacere che usi il termine fancazzisti correttamente senza la r
    cosa voi che cambi quando il tuo voto vale quello del frate, della mignotta, del mafioso, del drogato, del bamboccione, del vecchietto all'ospizio delle monache, etc.. etc… Dovrebbero votare solo quelli che producono, cioè quelli che versano contributi all'inps.
    Son troppo furbi gli addetti ai lavori, il castelli si è guadambiato le prebende andando di notte ad affiggere manifesti e lo dice sempre a tuttti quelli che si lamentano, loro so' furbi e sanno come agire



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: