h1

Esperienze di vita

23 luglio 2011

 Nelson come tutti gli esseri della sua razza è curioso.
Gli piace andarsene di qua e di là e infilare il naso dappertutto, vola ad acchiappare le mosche e le api ( la scorsa settimana una l’ha punto, e lui era triste e col musetto gonfio).
La sua curiosità la sperimenta anche nel retro di casa, dove c’è un piccolo giardino in cui crescono le piante del mio cuore.
Ciascuna ha il suo significato.
L’ulivo per esempio lo portai da Roma in aereo, l’anno che L’Ulivo vinse le elezioni , e sta lì a testimoniare uno dei tanti scorni politici della mia vita.
Ora è diventato, nel luna park di Nelson, un tipo di montagne russe rugose .
Il prato è un tappeto sul quale mostrare la pancia a pois  e le ortensie di nonna un altalena.
In questo parco dei divertimenti la scorsa settimana Nelson ha fatto il suo primo incontro difficile.
Si è azzannato con un gatto grande e grosso come un pittbull.
Un incrocio di siamese con un delinquente di strada. Con le zampe e le orecchie nere e la pelliccia maculata di nero e marrone su fondo bianco, gli occhi da gatto dell’inferno e i modi da gangster.
Ora credo che  Nelson si fosse messo in testa di fargli capire che quello era il SUO giardino e..
è andata a finire che Nelson è stato tutto il giorno dolorante e raggomitolato nel cesto.
A me faceva tenerezza il pensiero che lui, così piccolo, si fosse scontrato con un bullo prepotente.
Pensavo che avesse imparato a girargli al largo.
 E invece l’altra sera, all’improvviso urla e improperi mi  hanno ricordato che non si impara mai dai propri errori.
Mentre il bullo delinquente, (che non lo vedi che hai a che fare con un cucciolo?),si dileguava nella notte, Nelson rientrava come un razzo in casa con un’orecchia sanguinante. L’ho disinfettato, gli ho cosparso l’orecchio di cicatrene, coccolato un po’ e…
solo oggi la crosta che si era formata si è staccata.

 Nelson adesso ha l’orecchio diviso a meta, una parte s’arriccia all’indietro e gli da un aspetto buffo.
Ho un gatto che fa onore al suo nome: è un condottiero impavido.

Annunci

2 commenti

  1. E' un nome da condottiero..sì, fiero… 🙂


  2. Ma povero cucciolino. I piccolini che vivono all'aperto devono imparare in fretta a crescere eh.. Mi dispiace per l'orecchietta già rovinata..  E' già un piccolo eroe.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: