h1

PIAZZE OCEANICHE

1 maggio 2011

 Non ce l’abbiamo solo noi “le piazze” da riempire con folla esultante.
Una volta questi luoghi erano riempiti da gente che si cercava e si riuniva per discutere, parlare, rivendicare, un po’ come avviene oggi nei paesi magrebini.
La piazza era un valore anche da queste parte del mare, fino al 2 giugno di Piazza Venezia.
Poi la folla oceanica è diventata sinonimo di “popolo bue”.
 
Mi chiedo cos’è che porta in piazza gente disposta a stare in piedi per ore, per  vedere da lontano ed acclamare due ragazzi su un balcone che si baciano. Cos'è?
Una voglia di buoni sentimenti? Di illusione?
E’ la stessa spinta che riempie San Pietro?
La voglia di credere ai miracoli?

Di sentirsi buoni, noi dell'occidente che non abbiamo più niente in cui credere: niente comunismo, niente capitalismo, niente uguaglianza, libertà, fraternità…
Perchè basterebbe che ciascuno di quelli che sono andati in piazza agisse nella vita di tutti i giorni attuando i principi di… com-passione per…

Hanno ragione loro e siamo in torto, noi cinici, noi a cui le riunioni oceaniche ripetute a tutte le ore da circa una settimana ormai mi nauseano?
 
Lo scrivo mentre in TV  va il concerto del 1° maggio, Edoardo De Angelis suona “Te la ricordi Lella…”
Già…
E dunque sono io che non vado più in piazza a difendere i miei valori.
Per questo se ne sono appropriati quelli che “credono nelle favole”.
Per questo un sindaco che dovrebbe essere di sinistra difende Marchionne e se la prende coi sindacati?
Per questo uno che dovrebbe stare in Africa (così aveva promesso), 15gg prima delle elezioni mette in discussione il suo segretario?
 
I vuoti si riempiono sempre. Sia pure d’aria…
 
Ecco!
 
Non è che poi mi posso lamentare troppo se poi mi governano i nani che non dovrebbero neppure stare in giardino…

Lella do you remember?

Advertisements

4 commenti

  1. La gente ha paura ad esporsi.. Si buttano per il primo maggio perchè ormai per la gente è diventata una tradizione, oggi sono tutti di nuovo a casa loro a pensare ognuno a come tirare avanti la barca. Se li fai smuovere tutti per qualcosa di più concreto non escono e non ci vanno stai sicura. Per quello che c'abbiamo il nano..


  2. Per me, Frà, c'è differenza tra la piazza che inneggia il Re, quella che inneggia il neo Santo Papa e quella che va al concerto del 1° Maggio.

    Ma hai ragione sul fatto che dobbiamo fare tutti autocritica sul perchè, ora, siamo tutti così divisi e non riusciamo ad intravedere una svolta per uscire da questo tunnel…


  3. Ognuno cerca di realizzarsi per quello che è o per quello che lui crede di essere.
    Non si possono biasimare gli esseri umani, troppo complicati, pensa solo a tenere assieme tutte le cellule che li compongono


  4. @Didi, dico la verità sentire i ragazzi cantare spontaneamente Bella Ciao, mi ha allargato il cuore. Anche se basterebbe un centesimo del coraggio che hanno avuto i Partigiani che cantavano questa canzone per cambiare questa nostra povera terra.
    @Bar certo che credo ci sia differenza, anche se credo che molti papaboys si sono fatti un giro pure a Sangiovanni.
    @Fracatz quando ho letto il tuo commento ho sorriso. Pensavo alla dolcezza della complicazione di essere. Ma secondo te che realizzazione c'è nel ritrovarsi tutti insieme a pregare? Guardare un principe sposarsi? Cantare il Va pensiero?



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: