h1

La terra delle cagate

17 febbraio 2011

AGI) – Sanremo, 17 feb. – "Domani mattina il dado sara' tratto", il 17 marzo sara' festa nazionale a tutti gli effetti in occasione dei 150 anni dell'Unita' d'Italia. Lo ha annunciato il ministro della Difesa Ignazio La Russa nel corso di una conferenza stampa tenuta questa sera a Sanremo, dove assistera' dall'Ariston alla serata-evento che il Festival dedica all'Unita' d'Italia. Il ministro ha annunciato che l'argomento sara' affrontato in Consiglio dei ministri e ha aggiunto: "Non tocca a me dare l'annuncio ufficiale, ma dal mio sorriso e da quello del ministro Meloni (anche lei e' in sala stampa, ndr) capite facilmente che domani ci sara' il si'". La Russa ha aggiunto: "Il governo aveva gia' fatto una legge che il Parlamento ha approvato perche' il 17 marzo fosse festa nazionale a tutti gli effetti. Poi sono nate discussioni sull'interpretazione della norma, ma ormai il dado e' tratto".
  Anche il ministro Meloni ha parlato di festa di tutti, "e non di una elite". Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il presidente della Rai, Paolo Garimberti, il direttore di Raiuno, Mauro Mazza, il direttore di Radio1 Rai, Antonio Preziosi, il direttore arttistico del Festival, Gianmarco Mazzi, il sindaco di Sanremo, Maurizio Zoccarato, l'amministratore delegato di Rai Trade Carlo Nardello, il presidente della Lega A di calcio, Maurizio Beretta, e il direttore del Giro d'Italia, Angelo Zomegnan, il quale ha consegnato due maglie rosa -senza numero, ovviamente- ai due ministri.

(AGI) Vic

Io a dir la verità mi vergogno davvero di questa Italia che non riesce nemmeno a decidere una cosa così semplice come una festa.
Non c’è nè capo (sigh!) nè coda ma la mercegaglia e la lega. E di ‘gnazzzio che quando c’è da scalciare i giornalisti si trasforma in asino, ma quando c’è da presenziare parla di conciliazione, che c’ha paura che lo fischiano.
Siamo nelle mani de ‘sta gente: una che si ricorda di essere italiana soltanto quando può spillare un pò di soldi dallo stato per i suoi imprenditori che i soldi non li investono in italia, ma li portano all’estero o si mettono a giocare in borsa… gli altri che con il tricolore ci si volevano pulire il culo.
Stendiamo un velo pietoso.

6 commenti

  1. Potessimo stendere su di loro un velo non pietoso di cacchina.. Una bella spalmata, tipo torta sacher. Più ne sento e più penso che non basta liberersi di uno, ce ne sono troppi. Siamo circondatiiii!!


  2. Ci vorrebbe l'Elio di Shpalmen.

    Io quando sento nominare la Meloni, sempre per restare in tema, penso a quel fumetto con lei protagonista, la Mini-stronza


  3. Incompetenti o forse peggio, politicanti (quelli che al contadino è meglio non far sapere)
    Eppure basta così poco:
    abolire una delle tante feste inutili del calendario ed introdurre questa nuova.
    Perchè nessuno spiega al bobbolo che aggiungere una festa senza abolirne un'altra, significa un aggravio di spesa da spalmarsi sulle spalle di tutti, in quanto una giornata di lavoro del più misero degli operai in regola costa 150 euri, per cui, siccome la matematica non è un'opinione, la cifra va recuperata dal datore di lavoro, con un piccolo aumento dei prezzi, andando sempre più fuori mercato.


  4. Per fortuna che alla fine siamo riusciti a imporci (proprio così) di festeggiare l'unità e la storia del nostro paese. In realtà la Lega, sappilo, si opponeva perchè il 17 marzo è il mio compleanno🙂


  5. hihi latendarossa, allora la colpa è tua? e dillo allora no?
    Ma francamente, perchè perdono tutto sto tempo per un giorno di festa in piu' o in meno sul calendario non si concentrano su altre faccende ben più complicate? Non so, per esempio, sti contratti di lavoro fasulli per cui c'è gente che da 10 anni viene riassunta ogni tre mesi? E non puo' fare prestiti perchè non avrà mai un lavoro fisso? Non so, un semplicissimo esempio. Ripeto, non mi intendo di politica, ma a volte penso che un'ignorante lavoratore come me potrebbe dirigere meglio tutto cio'.. (superdidi)


  6. Sembra che festeggeremo davvero!

    con il voto contrario dei leghisti ma chissene..



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: