h1

MARYSTAR dove vive?

2 settembre 2010

"Come il corpo manifesta la rabbia?
Per quanto siano estremamente forti le pressioni contro la manifestazione della rabbia, essa possiede una tipica espressione facciale, ben riconoscibile in tutte le culture studiate. L'aggrottare violento della fronte e delle sopracciglia e lo scoprire e digrignare i denti, rappresentano le modificazioni sintomatiche del viso che meglio esprimono l'emozione della rabbia. Tutta la muscolatura del corpo può estendersi fino all'immobilità.
Le sensazioni soggettive più frequenti possono essere: la paura di perdere il controllo, l'irrigidimento della muscolatura, l'irrequietezza ed il calore. La voce si fa più intensa, il tono sibilante, stridulo e minaccioso. L'organismo si prepara all'azione, all'attacco e all'aggressione.Le variazioni psicofisiologiche sono quelle tipiche di una forte attivazione del sistema nervoso autonomo simpatico, ossia: accelerazione del battito cardiaco, aumento della pressione arteriosa e dell'irrorazione dei vasi sanguigni periferici, aumento della tensione muscolare e della sudorazione. Gli studi sugli effetti dell'inibizione delle manifestazioni aggressive sembrano indicare che chi non esprime in alcun modo i propri sentimenti di rabbia tende a viverli per un tempo più lungo" .

E' per questo che dopo essermi sorbita 40 minuti di cazzate della Gelmini in TV, ho aperto la finestra e ho lanciato un urlo, che la vicina di casa si è affacciata dalla terrazza: "tutto bene?"….
"Per niente Mariella, ma ora non ti posso spiegare…"
Ho richiuso la finestra e sotto la mariastella che continuava con la sua voce piatta a confermare che "i precari non li incontro perchè sono strumentalizzati politicamente, e che nella scuola va tutto bene.." appariva la striscia rossa con l'utlima affermazione di Bersani:

IL BERLUSCONISMO STA TRASFORMANDO QUESTO PAESE IN UNA FOGNA

Allora ho capito perchè avevo gridato, non per la rabbia no… è che la maristella sembra davvero un topo, con quella sua pettinatura e i suoi occhialetti. e a me i topi fanno schifo che vivono nelle fogne.

Advertisements

One comment

  1. Oggi, alla radio parlavano di un nuovo studio scientifico. La chiamano la "ruminazione del pensiero": Sarebbe stato accertato che più si pensa e più si sta male. Più ci affliggiamo a cercare la soluzione dei nostri malesseri, più viviamo perniciosi stati ansiosi e nevrotici. Frà, sai che ti dico? Mi vado prima a bere una cosa e poi ci penso…



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: