Archive for febbraio 2010

h1

Mr. Toyota

27 febbraio 2010

Non avevo mai visto un giapponese piangere.
Ha sfatato tutte le mie convinzioni sugli orientali non lasciano mai trapelare emozioni, sentimenti, debolezze.
Per me i giapponesi sono quelli dei film di Korosawa, i samurai freddi e coraggiosi che non muovono un muscolo del viso.
Il mondo dei kamikaze di Tora! Tora! Tora.
Quello dei giapponesi che ridono solo con gli occhi, ma restano austeri e freddi non toccano, non sfiorano.
Severi nel lavoro e negli obiettivi. Con uno spropositato senso della giustizia.
Mo’ un giapponese che piange mi rivoluziona tutto quel poco che so, sul concetto ZEN della meditazione…degli haiku, dell’ikebana , del kendo, ma sopratutto sul concetto di vuoto dei suoi giardini….
Ma allora ditelo che era un trucco per apparire diversi, cari nipponici dei miei equilibri perduti…
Oppure eravate diversi e oggi vi rendete conto che la ricerca del massimo profitto ha cancellato la vostra centenaria presunzione di guardare il mondo da un’altro punto di vista.
E’ lo stesso punto di vista degli occidentali: tanti,maledetti e subito.
I soldi dico.

Annunci
h1

GLI IMMATURI

21 febbraio 2010

A volte mi vengono dubbi atroci.
Perchè gli italiani hanno votato nuovamente il Geometra di Arcore, dopo averne provato le sorti progressive e magnifiche degli anni precedenti? Pur sapendo che era un pregiudicato?

E perchè gli italiani guardano Sanremo e votano uno che non ha voce e un altro che usa l’azzurro per far dimenticare la sua pochezza mentale e storica?
Perchè gli italiani accettano che una donna intelligente faccia il verso alla casalinga, presentando una trasmissione che va in giro per il mondo come se fosse la casalinga di Voghera capitata lì per caso. Una hce sembra che si sia appena tolta lo zinale e indossato un "vestitino" comprato dai cinesi?

Forse ho capito: gli italiani sono immaturi.
Hanno bisogno di un papà che dica loro: "Non vi preoccupate di niente, giocate (con le tette e i culi e con gli sballi vari), che a tutto ci penso io. E credono a tutto ciò che questo papà inventa affinchè lui continui a farsi i cavoli suoi, senza che nessuno dei bambocci osi dirgli "ma che fai?"
E la ondeggiante, inciampante, tettuta presentatrice è la mamma rassicurante che non fà paura nè alle donne in carriera che non si sentono minacciate, nè agli uomini impauriti dalle tette rifatte e la posizione molto maschile nella vita e nel letto delle donne "normali".
Tutti e due parlano alla pancia e cercano di anestetizzare la voglia di crescere e di rendersi indipendenti dei "giovani" itagliani.

Quelli che pensano con la loro testa sono i rompicoglioni dei giudici (ovviamente giudicano) e quelli di sinistra (che vuol dire regole e giusitizia uguale per tutti).

Non c’è niente da fare è nel nostro DNA volere qualcuno che pensi per noi.
E ci illudiamo che esista pure e ci risolva i problemi….
Che birbantelli!

h1

Dopo tanti no…

20 febbraio 2010

Dopo tanti no, un si appassionato come un tango argentino.
Un si ai ricordi belli, a Buenos Aires e alle mie lezioni di tango.
Ma se devo tornare indietro per trovare qualcosa di bello vuol dire che il presente è proprio… bleeeeh!

h1

NO DAL MOLIN

16 febbraio 2010

Sono passati gli anni, ma loro non si arrendono.

h1

NO PONTE

15 febbraio 2010

Ma che ti lamenti, ma che ti lamenti, usa li cugliuni e tira fori li denti

h1

NO NUKE

14 febbraio 2010

Lo dice uno che è l’esperto italiano di energia nucleare… un premio Nobel, mica PIFFERI.

Sta cosa delle grandi opere per favorire la Mercegaglia e gli amici degli amici finalmente viene fuori e che c…

h1

NO TAV

11 febbraio 2010

Dedicato agli abitanti di questa valle il cui motto è RESISTERE PER ESISTERE, che nel silenzio generale continuano a lottare per la loro terra e per il domani dei loro figli.

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.