h1

23 novembre 2008

foto 67777773-thumb

Advertisements

6 commenti

  1. Ecco, una giornata fondamentale. Purtroppo nella mentalità comune (maschilista più che maschile), a proposito di violenza su una donna si pensa che se l’è meritata: “guarda com’è vestita quella, poi non si lamenti se…”. Agghiacciante. A ciò si somma la terribile assenza o insufficienza di strumenti utili affinché chi ha subito una violenza possa denunciarla e ottenere una qualche forma di risarcimento (“risarcimento” si fa per dire, ovviamente, ma almeno vedere colui che ha operato una violenza su una donna pagare per quello che ha fatto non sarebbe malvagio, anzi).


  2. Non credo che la “certezza della pena” sia uno strumento utile, almeno in questo caso, per ridurre il numero di donne vittime di violenza.
    E’ una pianta che ha radici molto profonde quella della violenza sulle donne, radicate in più di un lato della società.
    E, sfortunatamente, la maggior parte delle volte è una violenza subdola, che parte dall’infanzia in cui una bambina impara i ruoli sociali in modo malato da genitori altrettanto malati.
    E uso il termine “malato” perchè non voglio usarne di peggiori.
    Perchè impedire il completo sviluppo psichico ed emozionale di una bambina solo perchè “le donne devono restare a casa a fare figli” è una delle violenze peggiori che si possano attuare.
    E, purtroppo, si tratta di una mentalità ancora presente.
    Devo aggiungere che questo comportamento è stato per secoli appoggiato e promosso dalla chiesa cattolica?


  3. @tend grazie di cuore per il tuo commento. Sai, ci sono tanti modi per “violentare” una donna, a volte anche le parole, scarnificano l’anima. Per questo sono daccordo con Micky. La società insegna comportamenti, ruoli, e abitudini, che poi sfociano nella violenza quando un uomo, si trova spiazzato dalla libertà, anche di vestire come le va, di una donna.
    Di questa la rsponsabilità è anche delle donne: le mamme degli uomini, le donne che accettano di essere usate (in tutti i sensi), le donne che accettano di utilizzare gli strumenti di potere proprie degli uomini. Ma sopratutto la responsabilità è degli uomini (in generale) che non si fermano mai a chiedersi il perchè delle cose.
    Apprezzo molto questo tuo passaggio.
    @Micky grazie.


  4. Non credo che la “certezza della pena” sia uno strumento utile, almeno in questo caso, per ridurre il numero di donne vittime di violenza.

    Non mi pare di aver detto qualcosa di così banale (del tipo: basterebbe fare come negli USA, la pena di morte come deterrente contro gli atti criminali…che poi deterrente non è). So che si tratta di un fatto “culturale” che richiede, per essere sconfitto, qualcosa di ben più efficace che inasprire questa o quella pena. Ma finché denunciare di aver subito una violenza rappresenterà una seconda umiliazione, stavolta psicologica, dopo quella fisica della violenza, beh allora non si faranno grandi passi in avanti.


  5. brava che l’hai messo in evidenza
    🙂

    un saluto


  6. La strada per leffettiva parità+ ben lungi dal realizzarsi..ed in più ultimamente si sta regredendo ( e stanno aumentando i casi di violenza)
    … peggio di così!
    Per fortuna qualcuno nn dimentica 🙂



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: