h1

1 settembre 2008

LA MIA ISOLA

Tienimi a te che stasera il maestrale

pizzica e strappa il cielo

che si affaccia su questa catinella verderame.

Tienimi stretta che l’autunno arriva

a riposare quest’arsura,

questa voglia di quiete; finalmente.

Tienimi su questi sassi levigati ad aspettare

che il tempo faccia meno male

ad annusare i sentieri

che abbiamo insieme camminato.

A volte penso che ho sbagliato tutto

che bisognava armare questa vela e farle prendere il [vento]

questo vento di maestrale che stasera

è teso e allegro come un violino.

A volte sto in pace come adesso,

senza custodi di ieri o di domani, appoggiata

al tuo silenzio che guarda lontano

oltre il mare.

Colonna Sonora Into my arms Nick Cave

3 commenti

  1. Molto bella… Di chi è?


  2. La mia. Grazie del complimento.


  3. Ah! Allora i complimenti raddoppiano🙂



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: