h1

24 luglio 2008

CORNUTI E MAZZIATI

 

 

 Fino ad un po’ di tempo fà pensare una legge che censiva gli zingari sarebbe stato impossibile. Contrastava con lo spirito europeo di libertà dei popoli.

Mentre l’Italia tutta, è immersa in una crisi, su tutti i fronti, di proporzioni metafisiche, gli italiani  che fanno?

Si affidano al Dott. Berlusconi che promette di far uscire dalle sabbie mobili il paese.

E lui come risponde?  Non cercando di risanare il degrado nella Scuola, la Sanità, tanto per dirne due…

Lui, anzi no, il Ministro dell’Interno, da lui nominato, un esperto tal Sig.Maroni, si inventa il nemico: gli zingari. Così questa gente pacifica, diventa il capro espiatorio di tutti i nostri mali, i responsabili del nostro degrado. E si parla di impronte, di minori nati per rubare, di zingari ladri.

Nello stesso tempo si vara la legge sull’immunità, che il potere non vuole "fastidi" nell’esercizio delle sue funzioni, lo sanno tutti. E mentre noi ci si sbraccia e ci si indigna sulle questioni di cui sopra, si vara una finanziaria che porta all’affogamento il paese.

In TV continuiamo a sognare l’America: che loro hanno un Barack per sognare.

E proprio mentre scrivo, sottotitoli in TV: “Berlusconi: chi ripagherà la mia immagine sporcata?”

Adesso ci chiederà anche il conto con la scusa della sua moralità immacolata, e con i soldi ci pagherà gli avvocati che gli hanno salvato il culo….

 

Colonna sonora: “Il cielo è sempre più blù” di Rino Gaetano.

4 commenti

  1. Il problema è che non esistono, per il popolino, opinioni contrarie veramente valide.
    La tv, ovviamente, continua a mandare in onda notizie sempre a favore dello psiconano. Un pò come hanno fatto quando il papa è stato in Australia. Ci sono state decine di manifestazioni contro la sua visita, ma nessuna televisione, almeno da noi, ha mostrato le immagini degli striscioni che lo invitavano ad andarsene. No, ci hanno mostrato quanta gente (altrettano pompata sui numeri) lo ha accolto in pompa magna. Sembrava anche vero che fossero tutti felici di averlo lì.
    E così l’italiano medio (che, diciamolo, è un grande ignorante, nel senso che ignora, o deficiente, nell’accezione prettamente latina del termine, da deficere, mancare e mi riferisco alla voglia di cercare un’idea diversa) si ritrova davanti tutto ciò che gli serve per crearsi la sua opinione “personale”: un martire della politica, un papa santo ancora prima di morire e il culo dolorante per lo sfruttamento gratuito…


  2. Le priorità dello psiconano non possono mai essere uguali alle nostre. Perchè sono le sue personali. Più che alla monnezza di Napoli, lui deve proteggersi dai processi che lo ricoprirebbero di immondizia vera, deviando l’attenzione su quelli più disperati di noialtri poveri italiani..


  3. “alla monnezza” era “dalla monnezza*


  4. Il fatto che mi preoccupa di più è che la gente ci casca, con tutte le scarpe. E mica solo chi è di destra (che poi mica è stupido… almeno spero), ma anche chi è di sinistra: sento un sacco di persone che dicono che, tutto sommato, sta facendo bene.
    E’ che lui l’ha capito bene il senso del detto “panem et circences”: è bravissimo a confondere le acque, e quindi dietro a quelle due-tre cose che andavano fatte (ma da chiunque, destra o sinistra, vedi Napoli), ci ficca tutto quello che serve a lui, o che fa comodo ai suoi amici di governo.
    Stesso discorso con gli zingari: se ne approfittano della scusa della sicurezza, tanto la gente è contenta quando vede la polizia che acchiappa un poveraccio. E poi chi se ne frega se non è cambiato nulla davvero, quello che conta è solo il baraccone attorno: basta riempire la città di militari, e via…



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

milena edizioni

Casa Editrice (milena.edizioni@gmail.com)

poesieinformadidiario

"Luoghi, personaggi ed emozioni sono intenzionalmente veri"

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

sfrattattidisplinder

Just another WordPress.com site

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: